Nei panni di Spider-Man, grazie alla photo-mode

In Marvel's Spider-Man, News, News
Scorrimi

Vi siete mai chiesti cosa si prova ad essere Spider-Man? Con l’uscita al cinema di No Way Home, per quanto gran parte del film fosse realizzato con l’ausilio di imponenti effetti speciali, in alcuni frangenti le scene sono vissute attraverso gli occhi del famoso arrampicamuri newyorkese. Eppure c’è qualcuno che è voluto andare oltre, sfruttando la photo-mode presente in Marvel’s Spider-Man e il DLC standalone Marvel’s Spider-Man Miles Morales. Lo youtuber ItIsSpid ha indossato virtualmente la supertuta del famoso supereroe ideato da Avi Arad e Stan Lee creando un video in tecnica-stop motion.

Questa metodologia utilizza il concetto base di frame, che altro non è che la scomposizione di un istante in un video. In questo caso si fa il contrario, e cioè si parte dagli scatti per creare un video. Questi, poi, vengono montati mediante un programma di video-editing e il risultato è una proiezione verosimile a quella di filmato. La genialità dello youtuber ItIsSpid è quella di aver utilizzato la photo-mode presente nei due titoli di Insomniac Games e Sony, scattare 850 immagini con una prospettiva in prima persona e unirle tra loro con tanto di effetti sonori.

Ok so già cosa state pensando per cui caliamo la maschera senza ulteriori indugi. Il “natale” sarebbe avere questa funzione già inclusa nel gioco, con il tanto desiderato replay. Se avete giocato alle edizioni rimasterizzate dei due Ni-Oh, oppure a Mortal Shell: Enhanced Edition, avrete sicuramente notato la possibilità di scegliere, frame-by-frame, l’istante perfetto.

La photo-mode è ormai divenuta una cosa indispensabile con titoli da una forte componente action. Appena abbiamo tra le mani un videogioco simile (non è vero perchè la ricerchiamo ovunque, con ogni titolo e con ogni genere, ndr) siamo lì a premere tasti in maniera ossessivo-compulsiva in cerca della shortcut per attivare la modalità fotografica. Ovviamente, se non la troviamo, si apre una parentesi depressiva che ci porta ad abbandonare in seduta stante il titolo, ma questo è un altro discorso (e comunque non è vero perchè alla fine troviamo sempre un modo per dare sfogo al nostro estro creativo, ndr). Resta, comunque, il fatto che ItIsSpid evidenzia una necessità con il suo video. Un’esigenza che nell’ultimo anno ho avvertito sempre più di frequente, è che ho solo individuato nei SIMS racing. Chissà se con il nuovo anno qualcosa cambierà.

Submit a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.